Scratch Endometriale con Pipelle

Il risultato delle tecniche di procreazione assistita dipende principalmente da due fattori: qualità degli embrioni prodotti e recettività dell’endometrio. Molteplici studi apparsi in letteratura (Reproductive Biomedicine, 2012) 

dimostrerebbero che una piccola stimolazione meccanica dell’endometrio determina un aumento del tasso di impianto fino al 70%. Tale procedura può essere effettuata con un esame isteroscopico oppure con una sottile cannula flessibile (Pipelle) tramite la quale si produce uno “scratch” o graffio dell’endometrio nella fase premestruale nel ciclo precedente la stimolazione. Tale microtrauma determina un processo riparativo locale (mediante fattori di crescita e citochine) che sembra creare un endometrio più idoneo all’impianto degli embrioni. Nel nostro Centro è possibile eseguire tale tecnica, priva di complicanze, in tutte le pazienti che si sottopongono ad un ciclo di PMA, specialmente in caso di ripetuti fallimenti di impianto. Non è richiesta anestesia, è poco invasiva e non dolorosa e può servire anche come “transfer di prova”.

4.JPG
5.JPG

CONTATTACI

pittura3.png

I tuoi dati sono stati inviati con successo!